Influencer marketing asset strategico oppure no? 

woman table taking selfie

Negli ultimi mesi a causa di una serie di scandali si è sentito molto parlare di Influencer marketing.  

Ma che cos’è esattamente? 

L’influencer marketing è una delle strategie più efficaci per potenziare la presenza del tuo brand sui social media.  

Consiste nella collaborazione tra il brand e un influencer che, in cambio di un compenso o prodotti omaggio offre visibilità alla tua azienda sui social network.  

Ti consente di ampliare il tuo pubblico, innescare il passaparola e collaborare con i cosiddetti content creator che possono aiutarti ad aumentare le vendite tramite contenuti originali di alta qualità. 

Chi sono i content creator?

Non sono altro che gli artisti del web!

Per metterla in termini più terreni, i content creator sono dei creativi. Che producano video, fotografie oppure scrivano blog, la loro principale caratteristica è quella di creare dei contenuti.

Si tratta quindi di un termine molto ampio che può essere applicato a varie categorie di persone e vari ambiti lavorativi.

Parole, immagini e video sono i contenuti principali che le aziende sfruttano per promuovere il loro marchio e raggiungere il loro pubblico.

content creator giocano un ruolo fondamentale poiché sono responsabili della creazione di materiali capaci di catturare l’attenzione e coinvolgere i consumatori attraverso una narrativa coinvolgente sia scritta che visiva.

La loro capacità di comunicare in modo efficace attraverso diversi formati è essenziale per il successo delle strategie di marketing e branding delle aziende nell’era digitale.

Cosa pubblicano esattamente?

La tipologia di contenuto può essere molto variegata, tanto da includere articoli; post sui social media; video (come TikTok, video di YouTube o live streaming); audio (come nel caso dei podcast); grafiche; fotografie; newsletter; ebook e molto altro.

I contenuti sono in continua evoluzione insieme al panorama di Internet. Quando un nuovo formato diventa popolare, l’elenco continua ad arricchirsi creando nuove opportunità per i creatori di contenuti in erba.

portato avanti oggi da figure che per i più svariati meriti sono riuscite a ottenere grandi spazi di visibilità e come tali sono ingaggiate dalle aziende per orientare opinioni e consumi

A dispetto del passato, in cui l’influencer marketing era riservato ad un ristretto numero di VIP e di conseguenza grandi brand, oggi abbiamo uno scenario popolato da centinaia, migliaia di micro-influencer specializzati in nicchie di mercato sempre più selettive. 

Gli influencer non sono altro che i VIP del web! 

Un esempio? Chiara Ferragni!  

Ha costruito un impero posizionandosi in Italia fra le prime e più conosciute fashion blogger. 

Ma perché le aziende desiderano così tanto ingaggiare VIP e influencer per promuovere i loro prodotti? 

Semplice: alla base del successo di queste operazioni di marketing vi è la fiducia che l’utente ha nei confronti del personaggio pubblico coinvolto. 

Sappiamo che starai pensando: “Ma content creator non è solo un nuovo termine per indicare gli influencer?”

Che differenza c’è quindi, tra content creator e influencer?

Specifichiamo che si tratta di un malinteso comune, visto che molte persone nel marketing e nella pubblicità usano le definizioni di content creator ed ‘influencer in modo intercambiabile.

C’è da dire che le due figure non si escludono a vicenda, ma quando si tratta di definire la differenza, è soprattutto una questione di obiettivi.

Content creator e influencer sono due attività separate ma non completamente distinte.

  • Un content creator può utilizzare la rete e i social per proporre e promuovere le proprie creazioni e nel tempo guadagnarsi follower con cui instaurare un dialogo personale e intimo.
  • Un influencer, in quella che molte volte è una naturale evoluzione del proprio ruolo, può cominciare a creare contenuti sempre migliori per riuscire ad ingaggiare maggiormente il proprio pubblico di fan.

Un brand però deve essere ben consapevole della figura con cui collaborare.

Un rapporto chiaro, con delle linee guida ben delineate aiuta sia il content creator, o influencer, con cui collaborare nel raggiungere l’obiettivo prefissato sia l’azienda a mandare un messaggio coerente con la propria immagine.

Influencer si! Ma devi trovare l’influencer giusto! 

Così come per la piattaforma, scegliere l’influencer adatto per la vostra campagna di marketing è cruciale per il suo successo. 

Su Instagram i più seguiti d’Italia valgono decine di milioni di follower: una ricchezza indubbia anche in termini economici, se si pensa che ogni menzione nei post o nelle stories corrisponde, per un marchio, a centinaia di migliaia di euro.

Arrivati a questo punto ti starai giustamente chiedendo: Chi ha più followers su Instagram tra gli Influencer italiani?

Vi Lascio una classifica e il link all’articolo completo nel caso voleste approfondire.

  • Khaby Lame
  • Chiara Ferragni
  • Fabrizio Romano
  • Gianluca Vacchi
  • Michele Morrone
  • Valentino Rossi
  • Federico Lucia

Certo, non siamo stregoni e non possiamo sapere in anticipo se una campagna andrà bene o male. 

Prima di andare alla ricerca dell’influencer che fa per te, devi analizzare con attenzione il tuo pubblico.

Senza conoscere profondamente i tuoi follower, cosa li muove, cosa li spinge, quali sono i loro valori e i punti di riferimento nel mondo che li circonda, sarà molto dura trovare l’influencer che ti farà fare il salto di qualità. 

Ti serve un aiuto per trovare l’influencer marketing adatto a potenziare la strategia del tuo brand?  

Contattaci!  


Mauro Apperti

Responsabile Marketing

M. 329 0428990

E. mauro@solutions600.it

Post correlati