La fine della tecnica marketing chiamata “Funnel”? Si ma anche no.

La ripetizione di un messaggio funziona sempre… fino a un certo punto.

Il punto è la logorazione del messaggio e l’assuefazione di chi lo riceve.

 

Sono un sostenitore del fatto che la ripetizione del messaggio porti a risultato, l’ho sostenuto in passato e lo sostengo tutt’ora.

Per il semplice fatto di continuare a comunicare con regolarità, la tua azienda assume lo status di “ESISTO” e in realtà crea anche un valore agli occhi del mercato.

Ma è anche vero che, quando ti rivolgi a clienti più smaliziati, alcune tecniche devono essere corrette, non cancellate ma applicate con una maggiore raffinatezza.

Leggendo questa interessante ricerca di HubSpot, sembra che il caro vecchio “funnel di vendita” abbia fatto il suo tempo. 

Cos’è un funnel?

E’ una tecnica per portare il potenziale cliente attraverso diverse fasi di interesse/azioni fino all’acquisto finale oppure all’inizio di una serie di acquisti di importo sempre maggiore, fino al servizio più costoso che l’azienda offre.

Ma quali sono i motivi di questa evoluzione? Cerchiamo di fare un ripasso:

  • Il principale motivo è che oggi è molto facile ottenere informazioni su un prodotto o servizio non solo dai siti dei venditori, ma anche dalle opinioni di persone comuni che condividono le loro esperienze sui social media e sul web, oppure dai  siti dei competitor.
  • Raccogliere dati e contatti per il remarketing è diventato complicato a causa delle norme sulla privacy.
  • La fiducia nei confronti della pubblicità è in declino. Le persone sono diventate scettiche davanti a un contenuto “sponsorizzato” o a un messaggio di promozione. Vale sempre il dato che solo 18% degli utenti clicca un link sponsorizzato su google, gli altri “saltano” a risultati non pubblicitari.
  • I costi per attirare l’attenzione tramite contenuti organici sono aumentati nel corso degli anni. Posizionarsi sui motori di ricerca come Google e YouTube è diventato sempre più difficile. Google, ad esempio, sta mostrando anteprime dettagliate che rispondono alle domande degli utenti, riducendo così il traffico verso i siti con le risposte. E in futuro, sarà utilizzata anche un’intelligenza artificiale per rispondere direttamente a tutte le domande degli utenti.


Concludendo, il lavoro del marketing non si è semplificato, anzi è più impegnativo. Perchè ancora una volta deve intuire le tendenze e adattarsi alle nuove esigenze del mercato.

E il mercato è sempre in movimento, sempre più veloce.

Quindi il mio consiglio è di continuare, se lo stai facendo, a comunicare in modo costante e cercare di acquisire lead e clienti  con funnel o altre tecniche che hai in uso, ma prepara anche una strategia differente.

Per conquistare clienti evoluti, aziende che non vivono in un “Oceano Blu” (un posto bellissimo dove non esiste concorrenza) ma combattono in un Oceano Rosso, affollato di pescecani devi rivedere per prima cosa lo stile di comunicazione:

  • comunichi il prodotto?
  • comunichi i servizi?
  • risolvi i problemi?
  • comunichi fiducia?

Il funnel è un metodo, il web è un canale, come lo sono i social o le riviste.  Sono importanti.

Ma la cosa più importante è il messaggio. COSA stai comunicando? COME lo stai facendo.

Questi sono i punti da analizzare, comprendere e adattare al tuo target di riferimento per poter colpire nel segno.

Se sei interessato a far crescere la tua azienda attraverso il marketing digitale e non solo, contattami. Senza impegno.

E. mauro@solutions600.it – M. 329 0428990